ALPINISMO CLASSICO SULLA PARETE SUD DEL MONTE ROSA - Versante Valsesiano

December 7, 2016

Nel suggestivo versante meridionale del Monte Rosa, diverse sono le possibilità di ascensione. Tutte molto lunghe, sia  l'avvicinamneto ai rifugi non custoditi, sia le salite, che seppur non presentanto difficoltà tecniche impegnative, richiedono esperienza di progressione su terreno misto e fiuto nell'individuare la via. Difficilmente s'incontrano cordate e questa solitudine in ambiente severo, aumenta il senso dell'avventura. Sono salite di grande respiro dal sapore classico. Da non sottovalutare!


Le vie di maggior interesse, elencate da destra a sinistra sono:
CRESTA SIGNAL, punta Gnifetti
CANALE SESIA, colle Sesia
PARETE SUD VIA DEGLI ITALIANI, punta Parrot
CANALE VINCENT, colle Vincent
PARETE EST, punta Giordani
CRESTA DEL SOLDATO, punta Giordani
                                 

CRESTA SIGNAL, punta Gnifetti mt. 4554
diff. AD +     su terreno misto
disl.             mt. 935
tempi salita  h. 5/6 alla Capanna Resegotti mt. 3624

                   h. 5/6 dal rifugio
discesa        lungo la via normale della capanna Margherita 

 

Grande via in cresta, sospesi tra la parete sud e l'impressionante parete est del Rosa. Pur essendo in cresta, l'itinerario non è così evidente e quindi necessita avere fiuto, soprattutto all'ultimo gendarme.

Le difficoltà in roccia non vanno oltre il 3° sup. ma in caso di ghiaccio e cambiamento improvviso del meteo



CANALE SESIA colle Sesia mt. 4299 
diff. AD -      su terreno misto
dislivello       mt. 675 al colle
tempi salita  h. 5/6 alla Capanna Resegotti mt. 3624

                   h. 3/4 dal rifugio
discesa        lungo la via normale della capanna Margherita  

La via può essere percorsa sul costolone roccioso a destra del canale con percorso non obbligato, qualche passo di 3° o, con buone condizioni della neve, sul canale, che al termine può presentare cornice più o meno pronunciata. Dal colle, si raggiunge in breve la pista che sale alla capanna Margerita oppure salire alla capanna per la cresta ovest della punta Gnifetti.


PARETE SUD VIA ITALIANI punta Parrot mt. 4436
diff. AD       su terreno misto
dislivello      mt. 1224
tempi salita h. 4/5 per giungere alla Capanna Gugliermina mt. 3212

                  h. 6/7 dal rifugio
discesa       lungo la via normale della capanna Margherita

 

Le emozioni iniziano con il pernottamento in un nido d'acquila, dove gli unici rumori sono i respiri della montagna. Continuano il giorno successivo con il sole che riscalda la facile arrampicata sino alla calotta finale che può diventare impegnativa se ghiacciata. La discesa attraverso la pista che sale alla capanna Margherita che può essere raggiunta dal colle Sesia o per cresta ovest.


 

CANALE VINCENT colle Vincent mt. 4088
diff. AD +     su terreno misto
dislivello       mt. 876
tempi salita  h. 4/5 per giungere alla Capanna Gugliermina mt. 3212

                   h. 4/5 dal rifugio
discesa        lungo la via normale della capanna Margherita 

 

Prima parte della via, in comune con la salita alla Parrot. Giunti al pianoro superiore del ghiacciaio lo si percorre in leggera discesa sino all'attacco del canale. Attenzione alle temperature, si è esposti ai seracchi sommitali del colle Vincent! Per divertenti rocce si giunge alla cornice finale, più o meno pronunciata in base alle annate. La discesa avviene raggiungendo la pista che sale alla capanna Margherita.


 

PARETE EST punta Giordani mt. 4046 
diff. AD -     su terreno misto
dislivello      mt. 834
tempi salita  h. 4/5 per giungere alla Capanna Gugliermina mt. 3212

                   h. 4/5 dal rifugio
discesa        lungo la via normale 

 

Rispetto alla salita al colle Vincent, non si piega a destra sul canale ma si prosegue dritti sino alla crepaccia terminale. Con buone condizioni di innevamento, la salita è facile e sicura. La discesa dalla via normale è breve, per cui questa salita può essere un'alternativa al colle Vincent in caso di variazioni repentine delle condizioni meteo o di temperature elevate.

 

 

CRESTA DEL SOLDATO punta Giordani mt. 4046 

diff. PD        su terreno misto
dislivello       mt. 780 dalla stazione di arrivo della funivia
tempi salita  h. 3/4
discesa       lungo la via normale 

 

Facile salita in cresta molto rotta.  Dalla vecchia stazione della funivia di Indren, si attraversa orizzontalmente il ghiacciaio di Bors sino a raggiungere la cresta. La si segue con percorso non obbligato. Dalla vetta della Giordani, anzichè scendere dalla via normale, si suggerisce di continuare, sempre in cresta,  sino alla cima della Piramide Vincent. In questo caso la discesa avviene raggiungendo la pista che sale alla capanna Margherita.

 

 

* Una via di elevate difficoltà ma raramente ripetuta è la direttissima della parete Sud-Est del Schwarzhorn mt. 4322 salita nel 1969 dal biellese Miller Rava e il valsesiano Silvio Peroni.

diff. TD        roccia e misto
dislivello       mt. 1110
tempi salita  h. 4/5 per giungere alla Capanna Gugliermina mt. 3212

                   h. 8 dal rifugio
discesa        lungo la via normale della capanna Margherita 

 

* via non salita dall'autore

 

 

 

monte rosa, versante valsesiano

 

 punta gnifetti, sulla dx la cresta signal, a sn canale sesia

 

 punta gnifetti e punta parrot

 

monte rosa, parete est a dx e parete sud a sn, delimitata dalla cresta signal

 

canale vincent, a sn la punta giordani con la cresta del soldato a sn e parete est a dx

 

pyramide vincent, a dx colle vincent, a sn punta giordani e la cresta del soldato

 

la pista che sale alla capanna margherita, da sn: gnifetti, parrot, ludwigshohe, schwarzhorn, balmehorn

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Argomenti
Please reload

Post in evidenza
Post recenti

December 5, 2016

December 4, 2016

December 3, 2016

December 1, 2016

Please reload

Archivio articoli